Scopri Peccioli a 360 gradi

Peccioli è un comune italiano in provincia di Pisa che dall’alto della sua collina domina la Valdera e che soprattutto negli ultimi anni è stato oggetto di un grande interesse turistico. Il territorio, che presenta aziende vinicole, frantoi e agriturismi e che ha conservato il suo impianto medievale, contiene deliziosi borghi come Cedri, Montecchio, Libbiano e Ghizzano. Sicuramente trae beneficio dalla sua posizione geografica, essendo molto vicina a grandi città artistiche della Toscana, ma non è solo per questo che ogni anno attira migliaia di turisti: Peccioli è una vera e propria perla, unica nel suo genere e unica per il suo impegno dal punto di vista culturale, che nell’ultimo decennio le ha permesso di raddoppiare il numero dei suoi visitatori. Peccioli è un esempio di come l’arte contemporanea possa fondersi perfettamente con lo spazio urbano, regalando un’esperienza memorabile.
Un altro punto forte di Peccioli è il suo impegno dal punto di vista ambientale, di cui il Triangolo verde costituisce un lampante esempio. Si tratta di una discarica dove viene prodotta energia rinnovabile, ma non solo: oggi è anche un punto di incontro e ospita convegni e concerti. Dai rifiuti qui non nasce soltanto energia ma anche arte, infatti dentro e intorno al Triangolo verde sono collocate alcune sculture in polistirene e poliuretano che rappresentano figure umane e sono perciò dette “Presenze”. Nello stesso impianto l’artista David Tremlett, noto soprattutto per il suo wall drawing, ha realizzato opere dai motivi geometrici su muri e silos.
Sempre dal punto di vista ambientale Peccioli si distingue per la sua scelta di inaugurare il servizio Birò Share, un progetto di mobilità sostenibile che prevede ben 32 golf car elettriche noleggiabili tutti i giorni dalle 8 alle 20.
Avvicinandosi a Peccioli a saltare subito all’occhio è il campanile della Pieve di San Verano, un edificio in stile romanico pisano costruito tra il XII e il XII secolo che si affaccia da un lato sulle campagne e dall’altro sulla piazza principale. Il campanile è stato progettato dall’architetto Luigi Bellincioni su una precedente torre in stile romanico. Sempre in Piazza del popolo si trova Palazzo Pretorio, un edificio medievale che oggi ospita un ufficio di informazioni e accoglienza turistica e il Museo di Palazzo Pretorio, dove tra le altre cose è esposta una vasta collezione di icone russe. Sulla facciata e sulle pareti interne sono ancora visibili gli stemmi di tutti i podestà che la città ha avuto.
Il polo museale di Peccioli, oltre alla Torre Campanaria, include il Museo di Palazzo Pretorio (dove sono in mostra due importanti collezioni di icone russe), il Museo di Arte Sacra e il Museo Archeologico, dove si trovano i resti del santuario etrusco di Ortaglia e del sito archeologico di Santa Mustiola.
Nel 2023 a Peccioli è stato inaugurato il MACCA, Museo d’Arte Contemporanea a Cielo di Peccioli, un progetto che vede la città come protagonista e che include ben settanta opere d’arte, arrivando fino alle frazioni di Ghizzano e Legoli. Un esempio è l’Endless Sunset di Patrick Tuttofuoco, una passerella pedonale che collega il centro storico di Peccioli alla parte bassa del centro abitato, lunga 72 metri e posta a 30 metri d’altezza.
Un altro cuore pulsante di questo museo d’arte contemporanea a cielo aperto è il Palazzo Senza Tempo, ristrutturato e inaugurato nel 2021. Caratterizzato soprattutto dalla sua terrazza panoramica, dalla quale si può godere di una vista incantevole, ospita al suo interno mostre sia permanenti che temporanee. Questo palazzo fa parte dello stesso grande progetto di riqualificazione e valorizzazione del territorio che ha portato all’installazione delle Presenze.
Un’altra delle Presenze di Tremlett si trova nell’Anfiteatro Fonte Mazzola, un anfiteatro che ricorda quelli greci, costruito con lastre di tufo ancorate al suolo e reso ancora più scenografico proprio dalla presenza dell’opera. L’anfiteatro ospita spettacoli ed eventi tra i quali il celebre Festival delle 11 Lune, una rassegna di musica e teatro che, scegliendo di non montare alcun sipario, fa della vista delle colline circostanti il suo punto di forza.
Memorabile è sicuramente la frazione di Ghizzano, che si distingue non solo per le molteplici opere d’arte contemporanea ma soprattutto per le case coloratissime in via di Mezzo, opera dell’artista David Tremlett. Lo stesso autore di Endless Sunset, Patrick Tuttofuoco, ha arricchito la frazione con ben tre opere ispirate rispettivamente ai ritratti di San Michele, San Sebastiano e San Giovanni. Visitando Ghizzano è inoltre possibile passeggiare nel Giardino Sonoro, un tipico giardino all’italiana che con le sue simmetrie e le sue forme geometriche incarna perfettamente i canoni di bellezza classici tardo-rinascimentali.
Degni di interesse sono sicuramente anche lo scavo di Santa Mustiola, che racconta la storia del territorio di Peccioli nel corso dei secoli, e il Parco Preistorico di Peccioli. Quest’ultimo è un parco adatto per bambini e adulti che espone ben 22 ricostruzioni, tra le quali sono compresi un vulcano e il più grande brachiosauro ricostruito in Europa.


Scegli la tua destinazione





Pisa360